lunedì 21 agosto 2017
  •   |  A
  •   |  A
  •   |  A
Sei in : Home » Aree Tematiche » Anziani e Adulti » Vaccinazione Influenza » Influenza e complicanze

Anziani e Adulti

Anziani e Adulti


Influenza

Fonti e Contatti Fonti e Contatti

Cos'è l'influenza

L'influenza è un'infezione respiratoria acuta, di origine virale, altamente contagiosa e trasmissibile per via aerea.
Si distingue dalle altre infezioni respiratorie acute per il suo andamento tipicamente stagionale (in Italia da dicembre a marzo) più che per il quadro clinico che la caratterizza.

Come si presenta

L'influenza compare dopo un breve periodo d'incubazione (1-2 giorni), durante il quale il virus può già essere eliminato nell'ambiente dal soggetto infetto. I sintomi consistono prevalentemente in febbre a carattere remittente-intermittente (con puntate sino a 39,5°C), accompagnata da dolori ossei e muscolari, astenia, cefalea e sintomi respiratori, come tosse, mal di gola, congestione nasale. In generale, la malattia evolve in modo benigno e si risolve nell'arco di 3-6 giorni. Tuttavia, nei bambini più piccoli, nelle persone con più di 65 anni, negli individui affetti da alcune patologie croniche, nei soggetti immunocompromessi e in gravidanza, possono insorgere complicanze anche severe.

Alla base della epidemiologia dell'influenza vi è la marcata tendenza di tutti i virus influenzali a variare, cioè ad acquisire cambiamenti nelle proteine di superficie che permettono loro di aggirare la barriera costituita dalla immunità presente nella popolazione che in passato ha subito l’infezione influenzale.

Questo significa che le difese che l’organismo ha messo a punto contro il virus dell’influenza che circolava un anno, non sono più efficaci per il virus dell’anno successivo. Per questi motivi la composizione del vaccino deve essere aggiornata tutti gli anni e la sorveglianza è fondamentale per preparare il vaccino per la stagione successiva in base ai ceppi che hanno avuto maggior diffusione nell'ultimo periodo epidemico.

Le possibili complicanze

Se normalmente l'influenza è una malattia a evoluzione benigna, in alcuni soggetti, soprattutto i più deboli come gli anziani, si possono sovrapporre altri disturbi, definiti complicanze.
Le complicanze respiratorie sono le più frequenti, soprattutto le polmoniti a sovrapposizione batterica. Nella polmonite batterica, dopo che il paziente con influenza è migliorato, si assiste alla ricomparsa della febbre preceduta da brivido e le condizioni generali vanno rapidamente peggiorando. Insorge dispnea, tachicardia, cianosi e ipotensione arteriosa. Oltre alle polmoniti batteriche, complicanze possono essere anche le polmoniti virali, di solito ad elevata mortalità. La letteratura conferma l'importanza della vaccinazione antinfluenzale nel diminuire sia l'ospedalizzazione che la mortalità per polmonite nei soggetti vaccinati.
Vi sono poi le complicanze cardiache. Infatti, a seguito dell’influenza, possono comparire alterazioni del ritmo cardiaco, dei toni cardiaci, segni di insufficienza cardiaca congestizia. Soprattutto nel soggetto anziano, si può avere improvvisamente arresto cardiaco e morte. E' difficile dire se tutto ciò sia dovuto ad una vera e propria miocardite, cioè un'infezione del cuore; è certo che in alcuni casi di miocardite, ad esempio durante l'epidemia di Asiatica, è stato isolato il virus influenzale dal miocardio.

Altre complicanze

Una complicanza particolarmente grave può essere l'encefalite, affezione neurologica più frequente nei bambini. Un'altra complicanza dell'influenza, che si manifesta quasi esclusivamente nel bambino, è la sindrome di Reye. Essa può comparire nei bambini o ragazzi da 6 mesi a 18 anni, in terapia prolungata con aspirina, ed è caratterizzata da encefalopatia acuta con alterazione dello stato di coscienza, degenerazione grassa del fegato, in assenza di qualsiasi altra spiegazione ragionevole per queste alterazioni epatiche e cerebrali.
I soggetti diabetici, invece, possono andare incontro ad un aggravamento della malattia, con sviluppo di chetoacidosi. Questa complicazione può associarsi ad ipopotassiemia e portare a morte il paziente.
Una particolare attenzione anche va rivolta alle donne in gravidanza, che possono andare incontro a complicazioni a carico del sistema cardio-respiratorio, con conseguenti danni al feto da ipossia (carenza di ossigeno).

Fonte: Ministero della Salute


Fonti e Contatti

Attenzione! Ogni link apre una nuova pagina al sito collegato.

 

Numero Letture: 2.029

Sezioni

Primo Piano

Guida ai Servizi

Guida ai servizi della Pubblica Amministrazione edita dal Ministero del Welfare.

Documento completo

News correlate



Milano, nelle farmacie controlli cardiovascolari gratuiti
Fino la 29 settembre nelle farmacie di Milano, Monza e Lodi sarà possibile per i cittadini effettuare gratuitamente un test per valutare la salute del proprio cuore e controllare eventuali fattori di rischio.
Leggi Leggi

Arresto cardiaco. Al Gemelli di Roma un nuovo centro di eccellenza
Il 'Gemelli Cardiac Arrest Center' è un'iniziativa della nascente Onlus ‘Dona la Vita con il Cuore'. La nuova struttura cercherà di lavorare con approcci e terapie innovative, puntando molto sulla formazione. Lorenzin: "Questa eccellenza dimostra che in Italia non c'è solo malasanità".
Leggi Leggi

Latina - Progetto Università e Atral per la sicurezza del trasporto pubblico
L’azienda ATRAL gruppo Cotral spa e l’Università La Sapienza, Facoltà di ingegneria dei trasporti, hanno avviato la prima attività di “Risk Assessment” rivolta a valutare e mitigare il rischio di incidentalità stradali delle flotte di veicoli aziendali.
Leggi Leggi

Ecco il volume dedicato all’assistenza del ‘paziente complesso’
Presentato a Roma il volume a cura del Ministero della Salute che analizza i “Criteri di appropriatezza clinica, tecnologica e strutturale nell’assistenza del paziente complesso”. Punto di partenza: un approccio all’assistenza sempre più integrato tra i vari professionisti senza dimenticare l’importanza di fenomeni biologici, psicologici e sociali
Leggi Leggi

Lazio. Case della salute: saranno il primo atto dei nuovi direttori generali
I vertici delle aziende ospedaliere, che saranno nominati entro l'anno, dovranno indicare dove realizzare le nuove strutture. La direzione regionale per l'area dell'Integrazione sociosanitaria ha infatti istituito un gruppo di lavoro che ha stilato un documento da sottoporre ai dg.
Leggi Leggi

Lazio. Al via campagna di prevenzione tumori seno 'Ottobre rosa'
Per tutto il mese sarà possibile, con orari più flessibili rispetto al normale, effettuare le visite mediche specialistiche e gli esami necessari al controllo periodico a cui le donne, di una certa fascia di età, dovrebbero sottoporsi. Zingaretti: "Scelta strategica di prevenzione".
Leggi Leggi

Scompenso cardiaco. Una cura dall'ormone della crescita
Uno studio durato 4 anni ha dimostrato che la terapia ormonale aiuta al recupero, fino al 50%, della capacità di esercizio fisico. Registrati anche il miglioramento della pompa cardiaca e una minore ospedalizzazione. La ricerca portata avanti dal policlinico Federico II di Napoli è pubblicata sul Journal of American College of Cardiology.
Leggi Leggi

Lazio. Al via progetto 'Tempo' per accelerare soccorso emergenza cardiologica
L'iniziativa coinvolge 5 mezzi che fanno capo alla centrale operativa di Roma con l'ospedale San Giovanni Addolorata come punto di riferimento. Una volta che il paziente sarà sull'ambulanza, i suoi dati saranno trasferiti all'unità di terapia intensiva coronarica dell'ospedale
Leggi Leggi

Metodo Stamina. Lorenzin: "Non è una cura, bisogna evitare di illudere pazienti e famiglie"
E' la dura presa di posizione espressa ai microfoni di 'Prima di tutto' su Rai radio 1. "Non c'è stata alcuna sperimentazione per verificarne l'efficacia". "Sbaglia chi continua ad autorizzare i pazienti alla cura".
Leggi Leggi

Farmaci ed estate. Aifa: "Ecco le 20 regole su conservazione, trasporto e assunzione"
Dai consigli su come comportarsi se il farmaco cambia “aspetto”, alla conservazione dei medicinali durante il viaggio. Ma anche nozioni importanti per particolari patologie, come il diabete o le malattie cardiache. Fino ai consigli su come abbronzarsi senza rischi per la salute.
Leggi Leggi

Visione Documenti pdf

Per visualizzare i file in formato PDF occorre avere Acrobat Reader installato sul proprio computer.
Cliccare sull'icona per scaricare gratuitamente Acrobat Reader.

Scarica Acrobat Reader
Scarica Acrobat Reader

Per visualizzare i files in altri formati vedere la sezione "Utilità"

Copyright © 2005-2017 Cooperativa Astrolabio - Segretariato Sociale Latina.
CSS Valido!   Valid XHTML 1.0 Strict   Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0