mercoledì 18 settembre 2019
  •   |  A
  •   |  A
  •   |  A
Sei in : Home » News » News

News

News

 

News 31 maggio 2012

Commercio, un fondo di solidarietà
Dalla Regione Lazio in arrivo un fondo di solidarietà per offrire assistenza legale e psicologica ai commercianti vittime della criminalità e ai loro familiari.

Dalla Regione Lazio in arrivo un fondo di solidarietà per offrire assistenza legale e psicologica ai commercianti vittime della criminalità e ai loro familiari. E' quanto prevede il protocollo di intesa per la promozione della legalità, la prevenzione della criminalità e la sicurezza partecipata siglato il 24 maggio nella sede della Giunta dall'assessore regionale agli Enti locali e Sicurezza Giuseppe Cangemi, dal presidente dell'Osservatorio tecnico scientifico per la sicurezza e la legalità Rosario Vitarelli e dal presidente di Confcommercio Roma Giuseppe Roscioli. All'incontro hanno partecipato anche i rappresentanti delle categorie più a rischio del mondo del commercio, tra cui tabaccai, benzinai e orafi.

"L'intesa - ha dichiarato la presidente Renata Polverini - è un'ulteriore dimostrazione dell'attenzione che questa amministrazione continua a riservare al tema della sicurezza, con particolare riguardo alle categorie imprenditoriali più esposte". L'assessore Cangemi ha spiegato durante l'incontro che "l'accordo avrà durata di un anno e parte in via sperimentale dalla Capitale per poi essere esteso a tutte le province del Lazio. Il messaggio forte che vogliamo mandare oggi - ha aggiunto - è quello dell'importanza della sicurezza partecipata".

Per il presidente di Confcommercio Roma "con questo protocollo abbiamo voluto completare, grazie alla disponibilità della Regione Lazio, il progetto a tutela della sicurezza dei nostri operatori, articolato da una parte sulla prevenzione dell'atto criminale e dall'altra sul sostegno psicologico ed economico per affrontare eventuali iter processuali".

Oltre al fondo regionale di solidarietà, richiesto da Confcommercio Roma, il protocollo prevede l'installazione di un sistema di videosorveglianza di fronte agli esercizi commerciali più a rischio della capitale. "La videosorveglianza - ha sottolineato Cangemi - è il sistema più valido come deterrente alla criminalità. Per questo verranno individuate le zone maggiormente a rischio in cui poi saranno installati sistemi di videosorveglianza. Una mappa del rischio già esiste ed è stata elaborata dall'Osservatorio tecnico scientifico per la sicurezza e la legalità".

L'Osservatorio, ha aggiunto infine Vitarelli, "mette a disposizione il proprio patrimonio formato dalle differenti esperienze professionali dei suoi componenti che è garantito, tra l'altro, dai rappresentanti di tutte le Forze di polizia e dalla Prefettura che sono presenti nello stesso organismo". Il tavolo, riunitosi per la prima volta, è stato reso permanente. Il prossimo incontro si terrà nel mese di giugno.

Fonte: Regione Lazio
Numero letture: 1028

 

Archivio News

Copyright © 2005-2019 Cooperativa Astrolabio - Segretariato Sociale Latina.
CSS Valido!   Valid XHTML 1.0 Strict   Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0