mercoledì 21 agosto 2019
  •   |  A
  •   |  A
  •   |  A
Sei in : Home » News » News

News

News

 

News 27 dicembre 2012

Inps: ancora niente congedi parentali per i professionisti
Il Decreto Salva Italia ha riconosciuto il diritto alla malattia domiciliare e ai congedi parentali anche ai professionisti iscritti alla Gestione Separata, oltre che ai lavoratori a progetto. Ma, distanza di quasi un anno dall’entrata in vigore del decreto, non vengono ancora applicate le procedure per consentire ai professionisti di godere di tali diritti.
Il Decreto Salva Italia ha riconosciuto il diritto alla malattia domiciliare e ai congedi parentali anche ai professionisti iscritti alla Gestione Separata, oltre che ai lavoratori a progetto. Ma, distanza di quasi un anno dall’entrata in vigore del decreto, non vengono ancora applicate le procedure per consentire ai professionisti di godere di tali diritti.

Lo denuncia l’Acta, Associazione Coinsulenti Terziario Avanzato, un’organizzazione che tutela gli interessi dei professionisti senza Albo, la quale evidenzia come non sia stato aggiornato il servizio telematico, che alla voce "tipo di attività" prevede solo collaborazione a progetto e assegno di ricerca. Inoltre, non si sono adeguati gli sportelli ove gli impiegati attendono lo sblocco delle procedure e consigliano di presentare domanda, "pur sapendo che dovranno respingerla, perché così potranno erogare l’indennità non appena la procedura sarà sbloccata".

"Questo ritardo è particolarmente odioso" - dice una portavoce dell’Associazione - "se consideriamo la rigidità dell’Inps come esattore: non sono possibili dilazioni nel versamento dei contributi previdenziali, e, a differenza di quanto accade in materia fiscale, non esiste neppure il ravvedimento operoso in caso di dimenticanza o errore, pena sanzioni pesantissime.

Fonte: INPS
Numero letture: 1284

 

Archivio News

Copyright © 2005-2019 Cooperativa Astrolabio - Segretariato Sociale Latina.
CSS Valido!   Valid XHTML 1.0 Strict   Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0